Mamma che bacia il bebè
bebè in crescita

irritazioni e problemi comuni della pelle durante la crescita del tuo bebè.

5 minuti

Una delle cose più belle di veder crescere i nostri bebè è accorgersi di quanto diventano più forti con il passare del tempo. Non bisogna più preoccuparsi di sostenere la testa nel modo perfetto o se le loro braccia sono troppo delicate per infilare un maglioncino.

Diventano più grandi e robusti, iniziano a rotolarsi e a sedersi, e in generale diventano delle vere e proprie personcine in miniatura.

Per questo possiamo non essere preparati, quando una brutta irritazione rovina un po' quella bellissima pelle. Ora il bimbo è più grande, perché questa cosa succede soltanto adesso?

Baby holding baby wipes

I problemi della cute hanno cause diverse

Nei neonati, i problemi della pelle possono essere causati da molti fattori: un cambiamento meteorologico, un prodotto che usi o la loro dieta. Ad ogni modo, se la cute del tuo bambino ti preoccupa, rivolgiti sempre a un professionista sanitario, come il tuo medico, il tuo farmacista o il supporto a domicilio.

Esaminiamo sei problemi comuni della cute, così da sapere cosa aspettarsi e da poterli gestire più facilmente.

6 problemi comuni della pelle

dermatite da contatto

La dermatite da contatto è caratterizzata da cute arrossata e pruriginosa, si verifica dopo che la pelle è entrata in contatto con qualcosa che l'ha irritata, come saponi o detergenti, o qualcosa a cui il neonato è allergico, come ad esempio il lattice o il nichel.

"Non avrei mai pensato che un innocuo problema della pelle potesse scombussolarci così tanto, ma, quando Emmie si è presa la dermatite da contatto, non riusciva a dormire per via del prurito", racconta Ed. "Ovviamente durante il giorno era molto irritabile, quindi non cercavamo nemmeno di uscire di casa o fare altre attività: un vero peccato! Poi abbiamo smesso di usare il bagnoschiuma, abbiamo ridotto il numero di bagnetti ed è passato tutto. Ora sappiamo che ha soltanto una pelle sensibile".

Sebbene non sia facile vedere il proprio bambino stare male, una volta scoperto l'agente irritante o l'allergene lo puoi evitare: l'irritazione dovrebbe scomparire da sola. Ad ogni modo, se la situazione ti preoccupa, rivolgiti sempre al tuo medico o al tuo farmacista. Per ulteriori informazioni sulla dermatite da contatto, leggi il nostro post sul blog, qui.

Irritazione da pannolino

È un'altra forma di dermatite da contatto e si presenta con dei puntini rossi e dolorosi sul sederino del bebè. È molto frequente e può essere una vera gatta da pelare, perché i genitori devono pulire periodicamente il suo sederino, cosa che può dargli ancora più fastidio.

L'irritazione da pannolino è molto frequente e può avere molte cause, come non cambiare abbastanza spesso i pannolini sporchi o usare salviette per bebè che irritano la loro pelle.

Ed è qui che le WaterWipes vengono in aiuto: sono state create da un papà preoccupato per l'irritazione da pannolino di sua figlia e sono composte al 99,9% di acqua, con una goccia di estratto di frutta: le salviette per bebè più pure al mondo.

Mamma stesa con il bebè

Eczema

L'eczema atopico rende la cute arrossata, secca e squamosa. Secondo l'NHS, le cause sono sconosciute ma spesso si verifica con l'uso di alcuni saponi, detergenti o ingredienti alimentari che, una volta riconosciuti, possono essere evitati. Per ulteriori informazioni sull'eczema, leggi il nostro post sul blog, qui.

Crosta lattea

Secondo l'NHS, la crosta lattea (una patina giallognola e squamosa sul cuoio capelluto) non causa irritazione nei bebè: è solo brutta da vedere! Solitamente è un problema che si risolve da solo.

"Non abbiamo mai dato peso alla crosta lattea di Henry quand'era piccolo, pensavamo che sarebbe andata via da sola", racconta Louise. "Stava per compiere due anni ed era ancora lì, quindi abbiamo iniziato a farci attenzione. Ho trovato su internet il consiglio di strofinare delicatamente l'area interessata durante il bagnetto e spazzolare con una spazzola morbida. Adesso ha due anni e ce l'ha ancora, ma sta scomparendo piano piano".

Irritazione da calore

L'irritazione da calore, o "dermatite da sudore", si verifica quando la cute si riscalda e le ghiandole sudoripare si ostruiscono. Alla vista sono dei puntini rossi, spesso sulla schiena o sul sedere. L'NHS suggerisce di applicare qualcosa di fresco: del ghiaccio avvolto in un panno aiuta a contrastare l'irritazione. Rivolgiti sempre al tuo farmacista, in caso si renda necessaria una terapia.

Orticaria

I puntini rossi che compaiono sulla pelle sono noti come orticaria: si può verificare quando la pelle dei bambini entra in contatto con qualche sostanza, come ad esempio la resina di una pianta, o se hanno mangiato qualcosa a cui sono allergici.

"A Reuben è venuta l'orticaria quando gli abbiamo dato il latte di mucca", racconta Alex. "Siamo andati subito dal medico che ci ha prescritto un antiallergico, ora lo portiamo sempre con noi, poi quando sarà grande faremo un test completo sulle allergie. Certo, non è l'ideale, ma se sappiamo come reagisce e come farlo stare meglio allora dovrebbe andare tutto bene".

Di solito, le irritazioni che abbiamo descritto non sono gravi, ma se un'irritazione della pelle del tuo bambino ti preoccupa, rivolgiti sempre al tuo medico.your GP.

Fonti:

  1. eczema: https://www.nhs.uk/conditions/atopic-eczema/causes/ (in inglese)

  2. cradle cap: https://www.nhs.uk/conditions/rashes-in-babies/ (in inglese)

  3. heat rash: https://www.nhs.uk/conditions/heat-rash-prickly-heat/ (in inglese)

  4. hives: https://www.nhs.uk/conditions/hives/ (in inglese)

teniamoci in contatto.

Registrati per news e aggiornamenti.

Ricevi le ultime novita` dalla nostra community. Promettiamo di non mandarti troppe mail.

iscriviti